Chi siamo

I 30 anni della Convenzione internazionale   sui diritti dei bambini e degli adolescenti

Il 20 novembre 2019 si celebrano i 30 anni della Convenzione ONU sui diritti del fanciullo. Ratificata dalla Svizzera nel 1997, la Convenzione riconosce e protegge i diritti di tutti i bambini e gli adolescenti tra 0 e 18 anni. L’educazione e la sensibilizzazione di bambini, adolescenti e di tutti gli adulti agli enunciati della Convenzione sono strumenti indispensabili per trasporre nella realtà il rispetto dei diritti. In Ticino, in collaborazione tra Cantone ed enti attivi nelle politiche familiari, giovanili e dei diritti umani, è stata creata una campagna di sensibilizzazione (agosto 2019-luglio 2020). Invitiamo gli enti interessati a partecipare alla campagna iscrivendo i propri progetti.

Inserisci qui un evento organizzato dalla tua associazione o ente, dedicato ai diritti del fanciullo

Inserisci evento

Prossimi eventi per il trentesimo

Il Gruppo 20 novembre per i diritti del bambino è nato nel 2007 per ricordare l'adesione della Svizzera, nel 1997, alla Convenzione Internazionale sui Diritti dell'Infanzia approvata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989.

Da quella importante data nasce il nome del Gruppo che ha riunito partners istituzionali e non, i quali, direttamente o indirettamente, si occupano di politica dell'infanzia, della fanciullezza, dell'adolescenza o della gioventù. Diverse sono state le iniziative organizzate singolarmente dai singoli enti, e congiuntamente dal Gruppo, per ricordare la data del 20 Novembre e quello che essa significa.

Nel 2009 il Gruppo ha deciso di formalizzare la propria attività con la firma di una Convenzione Costitutiva "preso atto della necessità di promuovere, coordinare e valorizzare il lavoro del Gruppo 20 novembre per i diritti del bambino" nonché per dare maggiore risonanza alla Convenzione dell'Onu, a quanto essa contiene, a quanto ancora rimane da fare per realizzare tutti i suoi obiettivi.

Il Gruppo non ha personalità giuridica autonoma e il suo scopo è quello di ''essere ambito di confluenza delle diverse esperienze per valorizzare il lavoro sui diritti del bambino, per moltiplicare l'informazione, per creare occasioni di confronto e di collaborazione fra le persone e gli enti attivi nel settore, per fare formazione e per svolgere funzione di rappresentanza, in particolare per quel che concerne la giornata del 20 novembre''.

Gli organi che garantiscono le attività del Gruppo 20 novembre sono:

il ''Consiglio'', composto da un delegato per ogni ente/associazione firmatario/a che si riunisce almeno due volte l'anno;

il ''Comitato presidenziale'', composto da tre a sette membri eletti dal Consiglio. Il Comitato ha in particolare il compito di: rappresentare il Gruppo 20 novembre, preparare le attività del Consiglio e convocarlo, eseguire le sue deliberazioni e le altre mansioni di ordinaria amministrazione. La durata del mandato è di tre anni, rinnovabile per altri due.

il ''Segretariato'', che si occupa di questioni organizzative, resta in carica per tre anni.

Presidente del Gruppo 20 Novembre è la signora Marisa Rathey.

Newsletter